Quelle piccole cose per cui vivo.

Voi, l’avete mai fatta una lista delle piccole cose per cui vi alzate ogni mattina?

Oppure come me, spesso e volentieri, fate gesti automatici dettati dalla routine, mentre la testa programma la giornata, e non vi soffermate neanche un minuto sul presente.

Conosco la risposta. Siamo fatti così. La nostra mente è in due stadi perenni, o ancorata al passato o terribilmente proiettata al futuro.

Il risultato è terrificante. La vita scorre e non te ne accorgi.

Allora mi sono fermata e ho deciso di restare nel mio tempo, quello prezioso che mi è stato dato, e assaporarlo attimo dopo attimo finché ce n’è.

Ho archiviato per un pò il cellulare. Ho provato a concentrarmi di più sui miei figli. Ho sentito l’aria che entrava nei polmoni e poi ne usciva. Ho sentito l’acqua fredda bagnarmi il viso, il calore del forno sulla pancia mentre cucino ai fornelli, il profumo dei pigiami dei miei bimbi, il sapore di una pera, il calore del sole.

Nel frattempo i followers sono calati, ma non mi è importato molto, perché col tempo sto imparando a guadagnare molto di più. Provo a vivere il momento, anche se inevitabilmente mi porto in avanti di mesi col pensiero, ma almeno sto lasciando il passato alle spalle, perché tanto è un capitolo chiuso, e rimuginare è uno spreco inutile di energie.

Mi guardo allo specchio e non sono più io. Invecchio, mi evolvo, ma scopro una parte solida di me.

Sto acquisendo maggiore autostima. E più di tutto, apprezzo ciò che ho, che è tanto.

Ultimamente la mia scala delle priorità ha in cima alla lista una fatto fondamentale: la SALUTE.  Spesso lo diciamo, ma non diamo un vero significato a questa parola.

Adesso guardo i miei figli perfetti, e penso: “Ok! Se stanno bene va tutto alla grande. Si può passare sulla marachella di troppo, e posso ammorbidire le mie rigidità.”

E poi ho stilato una serie di piccole esperienze importanti per cui ogni giorno vivo, e che prima davo per scontate:

  • il Sole e la sua luce
  • il verde delle foglie e dei prati (qui in Sicilia mi manca tantissimo)
  • l’odore del mare
  • l’aria tiepida delle sere d’estate
  • i fiori di ciliegio
  • la compostezza dei Tulipani
  • sapere cosa vogliono i miei figli senza che parlino
  • gli abbracci dei miei bambini, i loro baci e quei corpicini caldi e morbidi sul mio petto
  • aver avuto la possibilità di sentire più volte la vita crescere dentro di me, scalciare, singhiozzare e, infine, lottare per venire alla luce
  • l’emozione della prima ecografia, e poi della seconda e di tutte altre
  • aver lottato, sudato e gridato per mettere al mondo le mie dolci creature
  • sentir piangere per la prima volta i miei bambini
  • il profumo degli uomini per strada (donne, dite la verità, ma quanto è buono l’odore di un uomo?!)
  • gli abiti da sposa (continuano ancora ad affascinarmi)
  • l’odore dei biscotti quasi pronti in forno, che riempie la casa e ancora prima l’anima
  • guardare la mia serie televisiva preferita con mio marito, commentarla e rimanere stupiti insieme per gli eventuali colpi di scena
  • la pizza (non se ne può fare a meno)
  • volare in aereo
  • viaggiare e scoprire che il mondo è così diverso e bello
  • i cani e il loro pelo soffice da accarezzare
  • cucinare per una cena con gli amici
  • ascoltare la musica e sognare
  • sentire alla radio per la prima volta una canzone che poi ti resterà nel cuore per sempre
  • scrivere i miei pensieri e sentire che prendono forma senza che io faccia alcuno sforzo
  • le telefonate con mia madre
  • la sensazione di indossare scarpe nuove
  • truccarmi e vedermi subito meglio
  • il Pupone che mi guarda dopo che mi sono truccata e dice: “Mamma, sei bellissima. Sembri una principessa.” (Almeno c’è lui  adirmelo)
  • la vocina di Rambo che inizia a chiamarmi

 

Queste e tante altre sono i grandi doni che amo della vita.

Voi, invece, per quale impellente motivo vi alzate tutti i giorni? Vi aspetto su questo blog e su Facebook o Instagram per parlarne.

Se vi interessa questo genere di post, ho altro ancora da scrivere per imparare ad ancorarsi al presente. Fatemi sapere.

A presto!

 

 

4 Replies to “Quelle piccole cose per cui vivo.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...